Androidworld.it

Jolla annuncia Sailfish X: una versione a pagamento di Sailfish OS cucita su misura per Sony Xperia X (video)

Poco dopo la fine del Mobile World Congress 2017, Jolla e Sony avevano annunciato l’inizio di una nuova collaborazione, finalizzata a portare Sailfish OS sugli smartphone del produttore giapponese, a partire da Xperia X. Gli amanti di Jolla – nata in Finlandia nel 2011, dalle ceneri del progetto MeeGo, abbandonato da Nokia – hanno atteso per mesi i frutti di questa collaborazione, che finalmente sono arrivati. O meglio, stanno arrivando.

Tramite il proprio blog ufficiale, Jolla ha infatti annunciato Sailfish X, una versione di Sailfish OS pensata per Sony Xperia X. I lavori di sviluppo sono già a buon punto, tanto che l’azienda ha già stilato una tabella di marcia per le varie tappe che porteranno al rilascio definitivo del software. Una grande novità rispetto al passato è che Sailfish X non sarà rilasciato gratuitamente, bensì verrà venduto al prezzo di 49,90€ IVA inclusa.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia X, la recensione

Attualmente non è previsto alcun bundle contenente Xperia X e il firmware preinstallato, ma sarà compito degli utenti acquistare lo smartphone (nel caso ancora non ne fossero in possesso) e poi installare in un secondo momento Sailfish X.

Le vendite del nuovo sistema operativo dovrebbero partire dal prossimo 27 settembre, mentre il rilascio della versione definitiva e stabile è previsto per l’11 ottobre. Nei 49,90€ da pagare per Sailfish X sono previsti anche il supporto software per almeno un anno e l’assistenza di Jolla per ogni evenienza.

Qualora foste interessati al progetto, potete già registrarvi presso il sito di Jolla, per ricevere in anteprima le novità che arriveranno nelle prossime settimane, compresi ulteriori dettagli sull’inizio delle vendite del sistema. Vi lasciamo qui sotto il primo video introduttivo di Sailfish X su Sony Xperia X.

L'articolo Jolla annuncia Sailfish X: una versione a pagamento di Sailfish OS cucita su misura per Sony Xperia X (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

(AndroidNews a cura della redazione di Androidworld.it)

Leggi l’articolo originale

Vota questo articolo
Inserisci un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PIU' LETTI

To Top