Tuttoandroid.net

Miglior Power Bank | Agosto 2017

Miglior Power Bank | Agosto 2017 Matteo Virgilio | 100 Commenti | Guide agli acquisti | Guide Android

Miglior Power Bank – Le batterie di smartphone e tablet sono ormai da tempo insufficienti a permetterci di utilizzarli per lungo tempo: a fine giornata è necessaria una ricarica. La soluzione al problema è ricorrere ai power bank, le battere portatili che permettono di caricare i nostri dispositivi dovunque ci troviamo. L’offerta è vastissima e non è facile orientarsi: ecco quindi che diventa necessario trovare il miglior power bank per soddisfare le proprie esigenze.

Arriviamo quindi al primo ostacolo: come scegliere il miglior power bank?

Come scegliere un power bank

Il primo aspetto da tenere in considerazione è: volete ricaricare completamente il vostro smartphone (o tablet) oppure vi interessa soltanto prolungare di qualche ora l’autonomia? Una volta presa questa decisione, dovete individuare la capacità della batteria portatile adatta a ricaricare il vostro dispositivo: considerata la capacità della batteria (ipotizziamo 2500mAh), è necessario scegliere una batteria grande a sufficienza. Se avete scelto di non ricaricarla completamente potete affidarvi a batterie da meno di 3000mAh, altrimenti dovrete ricorrere a batterie più grandi.

Per scegliere correttamente un power bank in grado di soddisfare le vostre esigenze bisogna tenere conto delle leggi della fisica: un battery bank non vi darà mai il 100% della carica di targa, ma vi darà una quantità di carica compresa tra il 65% (nei casi peggiori) e l’80% (nei casi migliori). Questo è dovuto ad una motivazione semplice: la tensione (volt, V) interna della batteria è inferiore rispetto ai 5V richiesti dallo standard USB, dunque per innalzarla si utilizza un particolare circuito che “brucia” corrente (ampere, A) e una parte della carica della batteria per svolgere questo compito.

Conoscendo la capacità in Wh (watt-ora) della batteria è sufficiente effettuare il calcolo

Wh / 5V

per ottenere la quantità di corrente effettivamente erogata dal power bank. Nel caso in cui non si conosca la capacità in Wh, si può avere un’idea spannometrica della capacità effettiva della batteria portatile moltiplicando per 7/10 (ovvero moltiplicando per 0.7) la capacità espressa in mAh. A questo punto avremo la carica che la batteria è in grado di dare al nostro smartphone o tablet: per fare alcuni esempi, una batteria da 10.000mAh garantisce in media tra i 7000mAh e i 7500mAh di carica, una da 3000mAh ne mette effettivamente a disposizione tra i 2100mAh e i 2250mAh, una da 15.000mAh eroga tra i 10.500mAh e gli 11.250mAh.

Tenendo in considerazione queste misure approssimative, dunque, potete scegliere il vostro power bank: abbiamo raccolto qui sotto i migliori che abbiamo fin qui recensito. La guida dei miglior power bank è aggiornata al mese di Agosto 2017.

Vai direttamente alla sezione di tuo maggior interesse:

Miglior power bank sotto i 5.000mAh

Solitamente i power bank sotto i 5000mAh sono ideali per ricaricare una parte della batteria dei dispositivi, dato che l’innalzamento della tensione toglie una parte consistente della carica disponibile. Sono però spesso molto facili da trasportare, quindi possono essere l’ideale da tenere sempre a portata di mano in una borsa o in uno zaino per i casi d’emergenza.

AUKEY 5000 mAh – la nostra scelta

Un piccolo e leggero cilindro di alluminio con una riserva di carica da portarsi sempre in tasca.
Quello che lo distingue dalla marea di prodotti simili è una straordinaria efficienza del 85% che fornisce ben 4000 mAh reali.
E’ dotato di una porta USB con uscita 5V/2 A e di una micro USB in input che supporta fino a 2A.
Per la ricarica sono necessarie circa 2 ore e 30 min.

Leggi la nostra recensione!

Migliore offerta su Amazon.it a 15.99€

Anker Batteria Portatile 5000mAh

Molto simile al modello precedente questo Power Bank è firmato Anker e dispone di 5.000 mAh. Permette dunque una ricarica completa e mezza di uno smartphone con batteria a cavallo dei 3.000 mAh.

È dotato di 3 led di stato, una porta USB con uscita 5V/2A e una porta MicroUSB per l’input. Tascabile ma sempre ridotta nelle capacità.

Migliore offerta su Amazon.it a ~13,99€

GMYLE 2500 mAh da portafoglio

Non è particolarmente dotato, anzi ha una capacità di carica ridottissima e non particolarmente performante. Ma non è quello che ci interessa, il suo asso nella manica sono le dimensioni più che tascabili, da portafoglio.
Da portare sempre con se per le emergenze di qualche ora, ha già il cavetto microUSB 2.0 integrato (dovrebbe arrivare presto la versione con type c). Anzichè buttare soldi in un power bank da supermercato investite i pochi euro che occorrono per questo salvavita.

Migliore offerta su Amazon.it a 10 €

Miglior power bank tra 5.000mAh e 10.000mAh

I power bank più equilibrati: sono la giusta via di mezzo tra dimensioni, peso e carica disponibile. Spesso possono ricaricare due volte un top di gamma o una volta un tablet, quindi sono un po’ i tuttofare del mondo delle batterie portatili.

Xiaomi Power Bank 2 10000 mAh

E’ paragonabile alla Power Bank Pro descritta in precedenza, le distingue l’assenza della porta type C per la ricarica in input ed è leggermente più spessa.
Mantiene tutte le caratteristiche fondamentali come il QC 2.0 input/output, la ricarica lenta per piccole batterie e una efficienza che arriva al 77%. Il vantaggio è tutto nel prezzo, dimezzato rispetto al modello Pro.

Leggi la nostra recensione!

Migliore offerta su Gearbest a circa 16€

Anker PowerCore QC 10000

Anker PowerCore 10000Anker PowerCore 10000 è il nuovo modello della casa americana della linea PowerCore, finalmente aggiornato allo standard QC 3.0.

Dimensioni ridotte e poco peso accoppiati alla consueta affidabilità del brand leader in questo settore. E’ un power bank per andare sul sicuro spendendo il giusto.

Migliore offerta su Amazon.it a 25.99€

QCY 10.000mAh con supporto per smartphone e Type-C

Un power bank completo e con la partiolarità di poter fungere da stand per smartphone. Non è velocissimo nella ricarica ma offre anche una porta type-C al passo con i tempi. Gradita anche la presenza di un LED di illuminazione.

Migliore offerta su Amazon.it a 25.99€

Miglior power bank sopra i 10.000mAh

Verso l’infinito e oltre: dai power bank da 15000mAh, che offrono una carica in più rispetto a quelli da 10000mAh, fino a mostri da 20000mAh e oltre, alcuni dei quali permettono anche di ricaricare i notebook (vedi l’Intocircuit PCastle 26000mAh!).

RAVPower Deluxe 16.000mAh

RAVPower Deluxe 16000mAhUna delle batterie col miglior rapporto dimensioni/capacità, la RAVPower Deluxe 16000mAh è un carroarmato in grado di ricaricare (quasi) qualunque cosa e ha una solidità e una robustezza invidiabili. Il peso è elevato, ma così anche la capacità interna. Incluso un caricabatterie da 2A.

Leggi la nostra recensione!

Migliore offerta su Amazon.it a 27.99€

XTorm XB202 Discover 17000 mAh – la nostra scelta

Attualmente è forse la power bank più evoluta in commercio, dispone di un cavo integrato microUSB 2.0 o Type C, riceve corrente in entrata tramite la porta di tipo C con standard QC 3.0 12V/3 A per una ricarica velocissima. Allo stesso modo è in grado di erogare fino a 12V/3A sui dispositivi con Type C e contemporaneamente 2,4 A a 5V dalle due porte USB Full Size.
Non è tutto perché questo vero e proprio pezzo di tecnologia può contare su una efficienza del 70% (12 000 mAh) con erogazione a 5V che scendono a 5 ooo mAh sfruttando il QC 3.0 a 12 V.

Tramite un cavo Type C-Type C è anche possibile ricaricare piccoli computer portatili.
Tutto ciò ha un risvolto negativo, il prezzo veramente salato.

Sul sito ufficiale XTORM a 85 Euro

Vinsic 20000mAh

Vinsic 20000mAhPer una carica grande serve una batteria grande! Un power bank dalle dimensioni e dal peso consistenti, ma in grado di ricaricare più e più volte tutti i vostri dispositivi – anche due insieme! Un ottimo prodotto ad un prezzo molto concorrenziale.

Leggi la nostra recensione!

Migliore offerta su Amazon.it a 29.90€

RAVPower 20100mAh

RAVPower 20100mAhIl primo power bank a supportare sia la Qualcomm Quick Charge 3.0 che la carica tramite USB Type-C. In entrambi i casi la carica è bidirezionale ed è quindi possibile caricare il power bank, ma anche caricare un dispositivo con la tecnologia scelta (Quick Charge 3.0 o USB Type-C). La capacità è molto elevata e l’efficienza è più che discreta, cosicché è possibile ricaricare più volte anche i top di gamma. La costruzione è molto buona, i materiali sono di buona qualità e nel complesso è un prodotto sia funzionale che esteticamente gradevole.

Migliore offerta su Amazon.it a 49.99€

Una menzione in questa categoria va anche alla Anker PowerCore 20100mAh nella versione con Qualcomm Quick Charge 2.0 (denominata “PowerCore+”).

imuto 30000 mAh QC 3.0 + Type-C

Potremmo considerarla l’ammiraglia dei power bank, con un prezzo elevato ma giustificato dalla dotazione tecnica e dall’ottimo rapporto capacità/dimensioni.
Possiede una porta USB con output da 5v/3A fino a 12V/1,5 A, una seconda porta USB con uscita a 5V/2,4 A e una USB Type C a 5V/3A. La ricarica avviene attraverso una porta micro USB con supporto al Quick Charge 3.0 oppure tramite la porta Type C con una erogazione di 3A.
Pesa oltre 600 grammi ma è l’unico capace di ricaricare 3 volte la maggior parte degli smartphone anche utilizzando il QC 3.0.

Migliore offerta su Amazon.it 59,99 €

Miglior power bank a ricarica solare

Questo pacchetto proposto da Dodocool possiede due celle solari in grado di convertire 12 Watt di energia in condizioni di pieno irraggiamento.
Si tratta di un prodotto costruito bene, impermeabile, solido e con la caratteristica di possedere un power bank integrato da 10000 mAh in modo da poter accumulare energia anche quando non è collegato a device da alimentare.

Non è il caricatore solare più efficiente sul mercato ma il power bank integrato può far la differenza.

Migliore offerta su Amazon.it 50€
Vai alla nostra recensione.

Rispetto al prodotto presentato nel paragrafo precedente, questo caricatore solare di RAVPower offre una potenza di 16 Watt con massimo irraggiamento, grazie ad una terza cella fotovoltaica.

Ci sono due prese USB full size per ricaricare due device collegati a 2,4 A 5V ognuno, valori davvero interessanti che testimoniano l’alta efficienza di conversione dei pannelli.

In questo caso non c’è un power bank integrato, per cui non avrete possibilità di accumulare la preziosa energia solare se non collegandovi un device in ricarica o magari un power bank.

Dimensioni e peso cominciano ad essere importanti (62 x 24 cm quando completamente esteso) ma per sfruttare effettivamente l’energia solare è necessario ricorrere a prodotti di queste dimensioni.
Il RavPower è di comprovata affidabilità e ciò gioca a suo favore.

Migliore offerta su Amazon.it 45€
Vai alla nostra recensione.

Questa è quindi la nostra guida ai miglior powerbank aggiornata a Agosto 2017 al momento disponibili in commercio. Qualora abbiate ancora domande su quale batteria portatile acquistare non esistate a postare nei commenti.

Vai ora alle altre nostre guide:

(Android Tutorial a cura della redazione di Tuttoandroid.net)

Leggi l’articolo originale

Vota questo articolo
Inserisci un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PIU' LETTI

To Top